Faccio cose, uso piante

E a chi mi domanda cosa possa essere l’università italiana oggi, rispondo: anche questo.  Quattro ricercatori di aree disciplinari diverse e non sempre comunicanti: un botanico, due chimici degli alimenti, un nutrizionista si mettono assieme per provare a superare la parcellizzazione con cui viene trattato il tema “piante e salute”. Conoscenze ed esperienza coprono tutto quello che riguarda gli integratori alimentari, i principi attivi di origine vegetale e la nutrizione umana a base di piante, inclusi gli aspetti di sicurezza (ad esempio le aflatossine, sulla cui presenza negli ingredienti erboristici la UE pare intenda ligiferare a breve), dal campo al piatto e dalla molecola al trial clinico. La modalità di lavoro è ambiziosa, ma se ci va male avremo almeno offerto un nuovo incipit ai barzellettieri geek: “c’erano un botanico, un chimico ed un nutrizionista…

 

Annunci