Farmaci a mandorla

Poco prima di partire alla volta delle ospitali terre del Senegambia, ho fornito a Sylvie Coyaud un parere sullo stato attuale della ricerca etnofarmacologica in Cina. In particolare servivano informazioni utili a motivare il ricco sbarco di aziende farmaceutiche in suolo cinese, finalizzato allo studio delle piante della complicata farmacopea di quel paese. La fusione tra medicina tradizionale cinese e chimica combinatoriale sembra difatti essere una frontiera su cui aziende occidentali e governo cinese investono di comune accordo, per spostare il baricentro dei nuovi farmaci verso oriente.

Ne è venuto fuori un articolo apparso ora su Ventiquattro, il magazine mensile de Il Sole 24 Ore in edicola in questi giorni, in cui si toccano i temi della drug discovery a partire da dati etnomedici, dei problemi connessi alla qualità delle droghe vegetali per aziende e consumatori, della validazione della medicina tradizionale cinese e della sua redditività in termini terapeutici ed economici. Tutte cose che si ritrovano sparse in forma più dettagliata su questo blog, ma che saltate sulla padella di un bravo cuoco prendono tutt’altra efficienza comunicativa. Anche vedere questi temi su quel mezzo di comunicazione non dispiace affatto. Al veicolo cartaceo manca però la possibilità di approfondire direttamente le citazioni ed i rimandi (purtroppo l’articolo non è presente nella versione online della rivista), esigenza per la quale è possibile ovviare qui, seppure parzialmente. Il numero speciale della rivista Planta Medica dedicato alla Medicina Tradizionale Cinese ad esempio è questo mentre qui è disponibile l’indice del suo omologo presso Combinatorial Chemistry and High Throughput Screening. Sfortunatamente entrambi sono dietro paywall.

One thought on “Farmaci a mandorla

  1. Sylvie Coyaud ha detto:

    Ben tornato! “Un parere”? Decine, il pezzo è quasi tutto fatto di citazioni tue.
    Purtroppo sulla carta, niente link, dopo il blog è una vera privazione.
    Grazie ancora dell’aiuto, senza di te non m’azzardavo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...