Doparsi senza saperlo

Chi segue il campionato di calcio sa che Adrian Mutu, giocatore della Fiorentina, è risultato di nuovo positivo ad un controllo antidoping. Già pizzicato in passato per uso di cocaina, il fuoriclasse rumeno pare essere questa volta caduto (consapevole o no) in una classica buccia di banana: l’integratore alimentare da erboristeria nascostamente addizionato con un principio attivo farmaceutico non ammesso. Nel caso specifico la sibutramina, un anoressizzante impiegato per il trattamento dell’obesità, inserita nella lista delle sostanze dopanti e recentemente tolta dal mercato da una direttiva dell’ Ente europeo per il controllo dei farmaci.

Molti atleti a tutti i livelli, convinti di ridurre i rischi legati all’assunzione di farmaci non ammessi, si rivolgono spesso agli integratori alimentari ed ai prodotti da erboristeria ma, con un’ingenuità proporzionale al volume del loro conto in banca (ed evidentemente inversamente proporzionale alla loro furbizia) senza premurarsi di verificare se il fornitore o il produttore offrono adeguate garanzie. La storia non è nuova (la saltatrice in alto Antonella Bevilacqua e la sua tisana contro l’asma all’efedrina, per fare un esempio) e non sempre è dato sapere quanto il prodotto erboristico sia colpevole o divenga solo una copertura per contenere i danni in sede legale. Tuttavia, come ho avuto modo di raccontare la casistica dei prodotti “dopati” purtroppo è lunga e non destinata a chiudersi fino a che consumatori ed erboristi non smetteranno di acquistare prodotti dubbi su canali ambigui o privi di garanzie e fino a che non esisterà un sistema di controlli più capillare. Giusto pochi giorni fa è stata diramata questa allerta, proprio su un prodotto di origine cinese commercializzato via internet dalla Romania ed addizionato di sibutramina. Sarà un caso?

4 thoughts on “Doparsi senza saperlo

  1. Federica Sgorbissa ha detto:

    Ho segnalato il post sul nostro blog (OggiScienza) come pertinente con una lunga discussione sulla cautela nei confronti dei rimedi erboristici (poi il discorso è partito per la tangente fino a sforare su fiori di Bach e omeopatia). La confusione regna sovrana… grazie per gli spunti interessanti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...