Prévert, beccati questa

Anche in autunno, anche per le foglie morte o inebriate d’acido abscissico ed etilene, la vita continua. Cadere nel giardino di Christoph Niemann, illustratore del New Yorker e del NY Times aiuta, almeno per entrare nell’altrettanto effimera, elusiva storia del design. L’ultima trovata di Niemann sono i calembours tra parola e lamina fogliare, le freddure del foliage. Per scegliere la mia combinazione preferita da esporre qui a lato ho dovuto tirare a sorte (e non ha vinto Swiss Army Tree, dannazione!). Menzione speciale della giuria per Elder Ego.

2 thoughts on “Prévert, beccati questa

  1. juhan ha detto:

    Tutte bellissime. Chissà se le guardassi ad una ad una quando le raccolgo, no! come non detto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...