Sotto la volta l’erba campa

zz008041Sappiamo ormai abbastanza bene dove trovare una confezione di yerba mate: basta andare in una buona drogheria o in una bottega del commercio equo. Per trovare la pianta, Ilex paraguaiensis, occorre invece andare in Paraguay, nel nord dell’Argentina o nel sud-ovest brasiliano perchè queste sono le zone da cui proviene la totalità delle foglie e dell’immaginario legato alla bevanda caffeica più famosa del Cono Sur. Il passaggio da un consumo locale -ancorchè intenso e radicato- alla globalizzazione del mercato è probabilmente uno dei fattori più critici per le droghe vegetali: i volumi aumentano e dalla raccolta spontanea o dalla coltivazione in piccoli appezzamenti si passa alla piantagione, alla coltura estensiva. Da un prodotto presentato spesso come  “amico” della natura si passa a sistemi di produzione poco integrati con habitat e persone. Spesso il radicamento con la cultura tradizionale e con l’ambiente d’origine risultano stravolti se non si mettono in campo strategie precise legate alla sostenibilità ambientale della raccolta e della gestione.

Nel caso del mate può valere la pena di leggere la storia dell’azienda californiana Guayaki, nata nel 1995 quando la sustainable frenzy era ancora tra gli angioletti sulle nuvole, raccontata in questo breve articolo apparso sull’ultimo numero di Time. Anzichè pianificare l’avvio di piantagioni di mate, Guayaki sostiene campagne di riforestazione che includono Ilex paraguaiensis, aumentando il valore della selva anche in termini di reddito per chi ci abita.  Quest’estate sono state raccolte le prime foglie dagli alberi piantati random nella foresta locale al di sotto della volta delle piante ad alto fusto ed in mezzo al sottobosco originario dagli indigeni Aché Guayaki sette anni fa, come parte dell’accordo di sostenibilità ambientale tra produttori ed azienda. Il video qui sotto riassume in modo efficace i diversi passaggi, dal vivaio fino alla droga pronta all’esportazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...