Cosmos e l’universo verde

hccrrProbabilmente al termine di lunghe discussioni, l’European Cosmetics Standards Working Group ha rilasciato lo standard COSMOS, per ora disponibile solo in inglese ma immagino presto tradotto anche in italiano in vista della sua applicazione a partire dal prossimo settembre. Si tratta di una normativa condivisa dai principali certificatori europei di cosmetici biologici, tra cui ICEA ed ECOCERT. A parte la prospettiva uniforme a livello continentale, è interessante l’aggiunta esplicita di un capitolo sulla Green Chemistry, che punta a risolvere un punto critico nella formulazione cosmetica sostenibile: l’inserimento di sostanze non direttamente ricavate da fonti naturali, oggetto di modifiche da parte dell’uomo o ottente ex-novo ma secondo criteri rigorosi di sostenibilità ambientale. Un tema su cui spesso ci si accapiglia con scarse possibilità di decidere cosa è considerato casher e cosa no.

Per capire cosa si intende con l’espressione “green chemistry” un buon elenco di principi-guida è consultabile qui, mentre per approfondire un ottimo posto è il sito dedicato alla disciplina dalla EPA statunitense. Circa un anno fa la rivista Cosmetics and Toiletries aveva pubblicato un report con numerosi esempi di sostanze d’uso cosmetico sviluppate in base ai dettami della green chemistry.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...