Mettere le mani avanti

oliTra i diversi parametri che portano a definire la Denominazione di Origine Protetta di un derivato vegetale c’è anche l’epoca della raccolta. Alcune richieste recentemente avanzate agli organi competenti stanno iniziando a tenere conto dei rischi di slittamento delle date di raccolta conseguenti al cambiamento climatico, legati a dinamiche descritte qualche giorno addietro.

Ad esempio, nella certificazione dell’oliva pugliese “Bella della Daunia“, si sta proponendo di spostare la data di inizio raccolta delle olive verdi (e conseguentemente quella delle olive nere, più mature) perchè alla data del primo ottobre inserita nel disciplinare originario le drupe iniziano già ad assumere un colore scuro. Che circa 10 anni fa, quando la DOP è stata rilasciata, non avevano.

Annunci