Honey soit qui mal y pense

honey-map-1230-webNei meandri del commercio internazionale del miele ne saltano fuori ancora una volta di tutti i colori, secondo un’indagine del Seattle Post-Intelligencer. Pochi controlli e tanti bidoni, di nome e di fatto. Partite di fusti rifiutate e riciclate, prestanomi per sdoganamenti di merce non importabile, trattamenti da brivido, prodotti annacquati e non corrispondenti all’etichetta nè a qualunque standard non dico farmaceutico ma alimentare, aggiunta di antibiotici più volte confermata. Nell’occhio del ciclone soprattutto i prodotti di origine cinese, dove le buone pratiche di food safety davvero faticano a penetrare.

La situazione europea? Non più dolce (con dettagliatissime descrizioni delle pratiche non ammesse). Alla radice del problema non sono i metodi, ma la loro attuazione: di tecniche per il controllo della qualità, dell’autenticità botanica e geografica ce ne sono a bizzeffe. Quel che latita, sono le strutture e le persone che le mettono in pratica.

——————————-

A review of the analytical methods to determine the geographical and botanical origin of honey
(scarica il pdf)
E. Anklam
Food Chemistry 1998:63, 549-562

This review is concerned with analytical methods to prove the authenticity of honey. A special emphasis is put on suitable methods for the detection of the geographical and botanical origin of honey. Whereas the determination of some single parameters, such as 5-hydroxymethylfurfural (HMF), moisture, enzyme activity, nitrogen, mono- and disaccharides, and residues from medicinal treatment or pesticides in honey does not lead to any information about the botanical and geographical origin, there are some suitable methods based on the analysis of specific components or on multi-component analysis. Mostly, such methods give indications of the botanical origin, investigating flavonoids patterns, distribution of pollen, aroma compounds and special marker compounds. There are some other profiles of components which could probably be used for the detection of the geographical origin (e.g. oligosaccharides, amino acids, trace elements). In particular, the combination of methods could be a promising approach to prove authenticity, especially when modern statistical data evaluation techniques will be applied.

3 thoughts on “Honey soit qui mal y pense

  1. …proprio quando decido di darmi anche all’apicoltura?
    …Uff… altro materiale da studiare… per fortuna che c’ho un viaggio fino a bologna in cui posso leggere, leggere, leggere…😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...