Officinale, Watson

The Plant detective” è un programma radiofonico in pillole settimanali a cura di Beth Judy della Montana Public Radio, un network pubblico locale legato alla NPR, la radio pubblica statunitense. Va in onda da undici anni, dura solo novanta secondi purtroppo inclusivi di titoli, intro, stacchetto e disclaimer di rito ed è espressamente dedicato alle piante d’uso etnomedico della tradizione nordamericana (ma non solo), alla loro storia, usi e conoscenza. Spazio è dedicato anche alla sostenibilità ambientale del loro utilizzo ed alla loro conservazione. Come prevedibile, particolare enfasi viene posta sulle piante nel West statunitense e la curatela scientifica dei temi è garantita dalla Bastyr University, una scuola medica di Seattle con la vocazione per le medicine complementari che cerca di coniugare il rigore del metodo scientifico con la naturopatia (non sempre riuscendoci, a detta di una parte dell’ortodossia medica).

Il sito del programma contiene i podcast di numerose puntate monografiche ed una serie di schematiche informazioni sulla raccolta e l’importanza delle conservazione e della sostenibilità. La finalità è più che altro didattica e rivolta alla divulgazione di base, alla sensibilizzazione sui temi ambientali e d’uso popolare delle piante medicinali che non all’informazione medico-terapica vera e propria ma è comunque gradevole, se non altro perchè l’idea è carina ed il formato snello. Per dare un’idea del target basta osservare la grafica del sito e notare la presenza, tra le altre cose, di un album colorabile per bambini corredato di informazioni di base per il riconoscimento delle pincipali piante officinali.

3 thoughts on “Officinale, Watson

  1. aiuolaodorosa ha detto:

    Incantevole personaggio Flora Delaterre, sono molto tentata dall’album.
    Vediamo , potrei acquistarlo per mio nipote e poi… buttare lì un “coloriamo insieme?”
    Beh,… che c’è da ridere lo dice anche il sito “for kids ages 7 and up (and colorists of all ages)”

    Perché per i bambini italiani non esistono prodotti editoriali come questi?
    Perché ambiente, natura, animali, astri non vengono didatticamente proposti loro in maniera originale e stimolante?
    a.o.

  2. Esistono, il problema e che non vengono distribuiti un granchè… io ho un “pusher” a Torino per editoria infantile ma è sempre un problema recuperare qualcosa che piaccia a me (Ops!) volevo dire al pupo! 😉 (dovrei cercare un’attimo, ma da qualche parte ho i titoli se interessa…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...