Prima i fatti

nutri.jpgI nutrition facts, ovvero i dati nutrizionali, non si limitano alla tabellina che riassume i valori medi di calorie, carboidrati, grassi ed altri costituenti di un alimento, ma possono includere anche eventuali quantità significative di oligoelementi, aminoacidi essenziali e non, la tipologia di acidi grassi vitamine e zuccheri presenti e svariate altre informazioni utili a chi mangia con attenzione ed a chi consiglia cosa mangiare.

Il massimo dettaglio possibile è particolarmente importante per gli integratori alimentari, per i functional foods, per gli alimenti impiegati nella correzione di eventuali squilibri fisiologici, dato che spesso il loro ruolo è proprio legato a tali peculiarità. Nei casi di patologie o disfunzioni specifiche può essere significativo conoscere l’indice glicemico o l’effetto saziante di un alimento o di un prodotto. Nel caso di carenze specifiche o qualora si desiderasse supplementare la dieta con  composti precisi (penso al ferro, al folato) è assai utile conoscere il contributo di una certa quantità di alimento alla dose giornaliera consigliata.

Questi dati non sono sempre tutti disponibili in etichetta o risulta difficile il loro confronto “a secco” o ancora è terribilmente faticoso determinare l’apporto di ricette o combinazioni di alimenti. In soccorso viene fortunatamente il database di Nutritiondata, che raccoglie ed organizza tutto lo scibile nutrizionale per alimenti vegetali e non, nelle loro diverse forme edibili (cruda, nei vari tipi di cottura e conservazione, nelle diverse varianti d’origine) e per i prodotti da essi derivati, incluse le principali marche produttrici. Ad esempio, queste sono le schede informative legate ai soli broccoli. Esempi della completa sinossi nutrizionale offerta da Nutritiondata per gli alimenti sono dati quinoa e dalla crusca di grano mentre ho scelto i cornflakes della Kellogg’s a testimone dei prodotti commerciali.

Ogni scheda riporta una serie di parametri ed alcuni grafici immediati che aiutano a definire le caratteristiche di alimenti semplici ed anche di prodotti commerciali. Indice glicemico, apporto in vitamine, calcio e ferro, una mappa del target nutrizionale (proporzione saziante versus proporzione nutriente), una piramide calorica, grafici sulla qualità proteica e sull’abbondanza di microelementi, ogni elemento è spiegato in modo chiaro ed in poche parole. Completano il pacchetto una serie di plugin specifici per accedere al database via Google o dal pannello di controllo di Firefox ed una serie di monografie, come quella sulle conseguenze di congelamento, cottura ed altri trattamenti sul contenuto in vitamine.

Il vero jolly del sito è però accessibile tramite la registrazione gratuita e consente non solo di confrontare ingredienti diversi ma di generare sinossi come quelle sopracitate per ricette create ad hoc dall’utente, regolando ingredienti e loro quantità (condimento incluso!). Ad esempio questo il riassunto nutrizionale di una molto ipotetica insalata di fagioli mung, broccoli congelati e mais lessato in scatola, condita con olio d’oliva, curry ed aceto balsamico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...