Get Smart

Il consumo individuale e spontaneo di prodotti biologici o equi è sufficiente? No. Un mercato di nicchia non favorisce l’abbassamento dei prezzi, non permette l’avvento di una reale inversione di tendenza nella cultura dei nostri consumi. Placa l’occidentalissimo senso di colpa nei confronti dell’ambiente e dell’altrui povertà, ma non sposta di una virgola lo stato delle cose. Quello che occorre è un allargamento della base, rendere smart e fashionable le azioni virtuose del consumatore e del produttore consapevole. Il boom del biologico in Gran Bretagna ed in altri paesi può far storcere il naso ai puristi della nicchia (che con un certo compiacimento sembrano talvolta crogiolarsi nella della loro diversità più che farne reale promozione), ma è nella direzione delle armi di “eticizzazione” di massa che occorre andare. La costante crescita della varietà dell’offerta sul mercato del bio e del fair trade (sempre bello vederli a braccetto come approccio integrato ad uno stesso problema) è un ottimo viatico. Tanto che diventa non solo possibile, ma sensato, utile ed importante un confronto tra marche, una vetrina globale che metta in aperta concorrenza linee diverse e prodotti simili, in maniera tale da stimolare ed accrescere la percezione della qualità di questo mercato.

Nato da pochi mesi, Smartplanet.com vuole essere di questo: un portale globale totale universale di ogni categoria merceologica (molte delle quali inimmaginabili sino a pochi mesi fa) legata al biologico ed al fair trade. Ibrido editoriale tra la rivista online, il portale d’opinione e la community di consumatori, Smartplanet raccoglie notizie di settore, interviste e soprattutto recensioni mirate di prodotti e servizi provenienti da tutte le sfaccettature del fair trade e del biologico, incluse tisane, alimenti e fitocosmetici. Ci sono arrivato tramite un’intervista a Susan Curtis, medicines director di Neal’s Yard Remedies, segno di come anche un certo uso delle piante può avere uno spazio.

Uno dei cardini del sito sono le recensioni ed i confronti diretti, con tanto di punteggio in funzione di qualità, valore, eticità, progettualità ambientale ed umana ed impatto ecologico. E critiche, quando serve, per aiutare il consumatore consapevole a scegliere anzichè ad essere scelto. Alla luce del taglio editoriale immagino che a breve inizieranno a comparire anche prodotti più tipicamente erboristici come integratori alimentari e fitoterapici.

Obiettivo di Smartplanet: contribuire ad allargare il mercato etico ed incrementare il livello della competitività al suo interno, presentandone (finalmente!) i prodotti anche sulla base della qualità intrinseca e della presentazione: non si è mai capito perchè i prodotti eco-bio o da commercio equo debbano essere tristi e privi di appeal, come se chi li consuma dovesse espiare non si sa bene quale colpa nei confronti del pianeta Terra. Devono essere buoni, devono essera gradevoli, devono piacere. La gente deve rivolgersi al biologico ed al fair perchè li reputa migliori sotto ogni punto di vista, non perchè deve espiare qualche forma di peccato originale.

————————————————–

About Smartplanet
Our mission, our people and our content

Our purpose in life is simple — deliver news, reviews and tools to make it easier to create a greener and fairer world. We’re passionate about new products and services that cut carbon emissions, make global trade more equitable and preserve environmental resources. Especially if the organic t-shirt or electric car in question looks nice too.

Like life, we’re varied. We don’t just cover eco holidays or green gadgets in isolation, we comprehensively cover ten channels in News and eight in Reviews, including beauty, business, fashion, finance, food, household (interiors and gardens), leisure and travel, people, tech and transport. While we cover business news, our focus is on consumer lifestyles.

We don’t believe in buying green and ethical just because it’s the right thing to do. We think it’s the smart thing to do — the products are often better designed, usually better for your health and wealth, and always better for the planet. With that in mind, we rate stuff in the round, scoring it on quality, value, ethics and its eco impact. Learn more on our How We Rate Products page.

We know buying and living green can be confusing. Where once there was one organic coffee, today there are dozens. We’re here to look beyond the hype and the buzz words, read the reports, weigh up the evidence and steer you to the smart choice.

It’s a grandiose aim, but we believe millions of small changes add up to a very big change. If we can persuade thousands of people to switch to eco kettles and buy Fairtrade food, we think we’ll make a far bigger impact than by switching just one street to living off-grid, growing its own veg and wearing hemp sandals.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...