Liquirizia amara

allt.jpgUn esempio emblematico relativamente al post sulla filiera corta è dato dalla Liquirizia e dai suoi derivati, tanto erboristici quanto alimentari. Secondo i dati di Coldiretti, l’Italia da sola produce e commercializza 25.000 tonnellate di caramelle a base di liquirizia all’anno, la cui produzione necessita più o meno di 300.000 tonnellate di radice grezza. Nonostante la tradizione abruzzese e calabra nella coltivazione di Glycyrrhiza glabra, solo il 10% di questo volume è ottenuto da coltivazioni italiane. La grandissima maggioranza giunge dall’estero, soprattutto dal Medio Oriente, dalla Cina e dal Pakistan. Eppure la liquirizia della Piana di Sibari è considerata una delle migliori, al punto che buona parte della tradizione europea nasce proprio in Calabria alla fine dell’800. I fattori che determinano questo stato di cose sono sempre gli stessi: il prezzo al chilo richiesto dal mercato -inferiore all’euro- risulta insostenibile in assenza di un’economia agricola meccanizzata, la parcellizzazione delle coltivazioni non aiuta, la mancata protezione del prodotto tipico mediante una denominazione d’origine protetta completa l’opera.

E’ davvero un peccato che la politica della protezione della qualità d’origine attuata con tanto successo nel nostro paese con i prodotti alimentari tipici non sia stata altrettanto sostenuta per i vegetali con potenzialità erboristiche o essenziere. La DOP per la Liquirizia di Calabria è stata proposta solo recentemente. Sebbene la DOP da sola non possa risolvere i molti problemi della filiera delle officinali, una sua tardiva introduzione -per tacere della sua assenza- ha sicuramente avuto un peso.

Un esempio a riguardo è dato dallo Zafferano: sono ben 3 gli zafferani italiani DOP riconosciuti (Navelli, Sardegna e San Gimignano) ma la loro tardiva assegnazione implica ora una rincorsa contro filiere consolidate in altri paesi (il 90% degli stigmi di zafferano commerciati a livello mondiale viene dall’Iran, il resto è una combinazione di India, Spagna, Grecia, Marocco).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...