Gli sciamani della BBC

episode1_267x177_main.jpgepisode1_267x177_main.jpgIl telespettatore medio, ormai assuefatto a nani e ballerine, si stupisce nello scoprire un servizio pubblico attento all’informazione ed all’approfondimento di spessore. Quei programmi al termine dei quali si realizza di aver imparato qualcosa di nuovo e di aver speso in modo intelligente il proprio tempo. In questo la BBC è maestra e non stupisce che BBC4 abbia a palinstesto in queste settimane una serie di documentari dedicati alle medicine tradizionali del mondo.

episode1_267x177_main.jpgepisode1_267x177_main.jpgNovelli Attenborough sono i gemelli trentenni Chris e Xand van Tulleken che nelle prime quattro puntate di Medicine Men hanno esplorato le conoscenze mediche tradizionali delle etnie pigmee Bayaka del bacino del Congo e del popolo Asháninka in Peru, il controllo mentale del dolore al festival Hindu di Thaipusam in Malesia, la strana dieta iperlipidica degli Chukotka lungo lo stretto di Bering. I temi affrontati sono centrati sulle tradizioni etniche nella gestione della salute, della dieta e della medicina e della loro difficile convivenza con l’approccio occidentale e con la sua espansione economica, culturale, di lifestyle.

A fianco dei documentari televisivi è nato un sito, Medicinechest.info, che da un lato funge da vetrina per la filosofia del progetto e per la programmazione (un vero peccato l’assenza di un download dei documentari) e dall’altro sta diventando un forum di condivisione di informazioni anedottiche su pratiche terapeutiche non convenzionali (o non formali). Se l’aspetto documentaristico è eccellente (anche nella lettura critica delle indicazioni tradizionali e nella loro decodifica medica), il compendio anedottico appare potenzialmente fragile, specie in assenza di un filtro interpretativo. Tali collezioni di rimedi, di risultati scarsamente contestualizzati ed utilizzi estemporanei possono rapidamente tradursi da fonte di informazioni interessanti in brodo di coltura per leggende metropolitane incontrollate. MedicineChest è operato in sinergia con i Royal Botanical Gardens di Londra, il che consente un rapido accesso alle informazioni botaniche sulle piante citate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...