Agronomia funzionale

Noto con soddisfazione che al X° congresso della European Society for Agronomy si parlerà anche di fonti di nutraceutici e functional foods e non solo di genomica, gestione idrica e biomasse. L’ottimizzazione della produzione agricola di piante coinvolte nella nutraceutica è tutt’ora colpevolmente trascurata ed un contributo opportuno dell’agronomia sarebbe fontamentale per la crescita del settore. Tutta da verificare invece la reale fattibilità di un dialogo proficuo (rizomatico) tra le discipline coinvolte, che spesso hanno la pessima abitudine di operare per compartimenti stagni.

Senza dubbio un comparto spesso fragile come è quello agricolo italiano dovrebbe operare verso la diversificazione e la specializzazione delle colture, guardando con maggiore coraggio ai settori salutistici (non solo nutraceutico-alimentare, ma anche cosmetico e funzionale). Ad esempio, e spero che al congresso se ne parli diffusamente, investendo nella ricerca sulla caratterizzazione genetica ed agronomica delle cultivar più adatte a produrre principi attivi, coloranti naturali, eccipienti ed in genere ingredienti da destinare all’erboristeria, al mercato dei functional foods, alla produzione di ingredienti bio per nicchie industriali.

“Multi-functional Agriculture – Agriculture as a Resource
for Energy and Environmental Preservation”
European Society for Agronomy – X Congress
Bologna, 15-19 September 2008

UNIVERSITY OF BOLOGNA – FACULTY OF AGRICULTURE
Viale G. Fanin, 50 – 40127 Bologna (Italy)

Annunci