Studiare la biodiversità sostenibile

Il tema del contributo del mercato erboristico in senso lato (includendo spezie, cibi funzionali, fitofarmaci, coloranti naturali, eccetera) alla protezione della biodiversità ed allo sviluppo sostenibile diventerà ricorrente su questo blog. Si tratta difatti di un ambito nel quale l’interdiscplinarietà e l’approccio culturalmente aperto e flessibile risultano essenziali, così come una certa valenza etica nel lavoro. E’ quindi con grosso piacere che segnalo l’attivazione, presso l’Università degli Studi di Pavia, del Master di 2° livello in Etnobiofarmacia e utilizzo sostenibile della biodiversità, il cui bando è scaricabile -assieme alle indispensabili informazioni amministrativo-burocratiche- a questo indirizzo. Le iscrizioni, in numero estremamente limitato, si chiudono il 15 febbraio 2008.

Un considerevole pregio del percorso formativo (unico in molti suoi aspetti) è quello dell’interdisciplinarietà: non si offrono materie esclusivamente in ambito chimico, farmaceutico e farmacologico ma anche in settori come antropologia, etnomedicina, legislazione internazionale ed economia dello sviluppo, alcune delle quali colpevolmente trascurate anche dai tradizionali corsi in Scienze Erboristiche.

Il master è organizzato dal Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche di Etnobiofarmacia e si avvale della decennale e qualificata esperienza di numerosi docenti dell’ateneo pavese nel settore della chimica dei prodotti naturali, della valorizzazione della biodiversità in paesi in via di sviluppo (in particolare quelli sudamericani) e del loro impiego nei settori erboristico e farmeceutico. Ad ulteriore garanzia, un’informazione non riportata sul sito del Cistre: il forte legame col mondo della Cooperazione allo Sviluppo tramite il Master Universitario Internazionale in Cooperazione e Sviluppo attivato presso la medesima sede e considerato il migliore su scala nazionale anche per la sua capacità di coinvolgere le principali ONG italiane operanti nel settore.

One thought on “Studiare la biodiversità sostenibile

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...